Borsellino-Orlando, raggiunta l'unità

Il leader di Idv ha ufficializzato il sostegno del suo partito per le primarie del centrosinistra

PALERMO. C'hanno messo un pò di tempo, ma alla fine Leoluca Orlando e Rita Borsellino hanno trovato la quadra. I due cammineranno a braccetto a partire dalle primarie  del centrosinistra del 4 marzo, con l'obiettivo di conquistare al primo turno Palazzo delle Aquile, la sede del municipio di Palermo che Orlando e Borsellino hanno scelto per mostrarsi insieme per la prima volta, seduti l'uno accanto all'altra, dopo giorni di silenzi e tensioni. Le ultime resistenze sono cadute con l'intesa raggiunta dai partiti del centrosinistra, che hanno escluso accordi col Terzo polo, ballottaggio compreso. Una condizione posta fin dall'inizio da Orlando e che, seppur con  molta fatica, Rita Borsellino è riuscita a far digerire a quella parte del Pd, Bersani in primis, che punta su di lei per vincere le elezioni di primavera.


Anche se l'intesa era stata già raggiunta a Roma dopo una serie di incontri tra Bersani, Di Pietro e Vendola, Orlando ha voluto che fosse il coordinamento provinciale di Idv a valutare la proposta di sostegno all'eurodeputata e di conseguenza ad accettare la sua scelta di ritirare la candidatura al primo turno, maturata nel pieno delle tensioni col Pd. E così, dopo l'ok del coordinamento, Orlando ha voluto accanto a sè la Borsellino per cominciare proprio da Palazzo delle Aquile la corsa verso la poltrona di sindaco.


«È stato un percorso lungo e faticoso, finalmente oggi c'è un'aria di festa», ha commentato Rita Borsellino mentre Orlando spiegava le ragioni della ritrovata unità. «Non esiste più il rischio di primarie trasformate in resa dei conti per le lacerazioni interne al Pd», spaccato sui rapporti col Terzo polo ha sostenuto il portavoce di Idv, che riguardo al pericolo di inquinamento del voto ha assicurato che «vigileremo e controlleremo, perche abbiamo a cuore la libertà dei palermitani». A fianco della Borsellino, Orlando ha messo un suo fedelissimo, il senatore Fabio Giambrone, suo collaboratore ai tempi della Rete e della «Primavera di Palermo»: Giambrone sarà il vice della Borsellino, la seguirà durante la fase di avvicinamento alle primarie e in caso di vittoria anche in campagna elettorale.



© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati