Lipari, a scuola con i cappotti

Il dirigente della media scrive al sindaco: "Il riscaldamento non funziona, locali gelidi. Ci arrangiamo usando le stufette elettriche"

LIPARI. "A scuola docenti e alunni con cappotti e piumini, perché il riscaldamento ancora non funziona". Lo denuncia il dirigente della scuola media di Lipari, Renato Candia. "Devo evidenziare - scrive in una lettera inviata al sindaco
- che la situazione è ormai esasperante e intollerabile. Le cronache locali segnalano quotidianamente nella nostra provincia la chiusura di plessi scolastici per il freddo eccessivo e la mancanza del carburante per le caldaie. E' vergognoso e imbarazzante non sapere più cosa dire alle famiglie: i ragazzi restano seduti sui banchi per cinque ore, con cappotti e giubbotti (come i loro insegnanti), dentro locali gelidi. Cerchiamo di arrangiarci, utilizzando stufette elettriche nelle classi, ma l'impianto elettrico, come più volte segnalato, non regge il carico, la rete e i pc degli uffici saltano continuamente".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati