I Forconi: non nascerà alcun partito

Il leader Mariano Ferro: "Abbiamo fatto tessere solo per finanziare il movimento. Se non ci saranno risposte da Regione e governo nazionale a marzo torneremo in piazza"

PALERMO. "Non ci sarà nessun partito dei Forconi e se non ci saranno risposte da Regione e governo nazionale a marzo torneremo in piazza e alzeremo il tiro". Mette subito le cose in chiaro Mariano Ferro, leader di uno dei due tronconi del movimento dei Forconi. L'altro "pezzo" si trova in un camper di fronte alla presidenza della Regione ed è capeggiato da Martino Morsello. "Fuori da qui c'é un nostro amico, Martino Morsello - ha spiegato Ferro. Gli vogliamo bene, ma queste cinque persone dentro un camper davanti a palazzo d'Orleans ci danneggiano. Non possono assaltare il potere dall'interno di un camper. Per tanti anni siamo stati insieme e questo da lui non ce lo aspettavamo. Poi questa sua vicinanza a Forza Nuova, con la figlia in quel partito, proprio non la digeriamo".
Ferro ha ribadito che il movimento non fa riferimento a nessun partito né lo vuole creare. "E' tutto falso - ha detto - a noi le appartenenze politiche non interessano. Abbiamo fatto delle tessere, ma sono solo dei fogliettini per raccogliere dei soldi per sostenere le spese del movimento. Cinque euro a tessera. E' solo un modo per avere un fondo cassa".
Divergenza anche con Giuseppe Richichi, presidente dell'associazione autotrasportatori Aias. "L'ho sentito ieri - ha detto Ferro - Abbiamo un obiettivo comune, ma strategie  iverse. Le nostre strade non si separano ma camminano parallelamente. Forse ci incontreremo in altri momenti, ma per ora ognuno va avanti per la sua strada".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati