Dipendenti in nero, chiusa azienda a Gela

GELA. Un blitz della guardia di finanza nelle campagne di Gela (Cl) ha permesso di scoprire il ricorso massiccio al lavoro nero da parte di un'azienda che si occupa di lavorazione e conservazione dei prodotti ortofrutticoli. Su 46 dipendenti trovati in attività, ben 27, cioé il 58,7 per cento, erano non dichiarati o assunti irregolarmente. Per il datore di lavoro è pertanto scattata la denuncia alla direzione provinciale dei centri per l'impiego, che procederà alla sospensione dell'attività imprenditoriale della ditta, quale misura accessoria immediata prevista dalla legge. Le ispezioni sono proseguite per i controlli di tipo previdenziale, assistenziale e fiscale. "L'operazione nel settore del contrasto al lavoro nero o irregolare - sottolinea, in un comunicato, la guardia di finanza - è frutto di un'articolata attività informativa e di contrasto al sommerso, disposta dal comandante provinciale di Caltanissetta, Pierluigi Sozzo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati