Michelle Obama compra 50 mila dollari di lingerie? La Casa Bianca smentisce

Sicilia, Società

NEW YORK. Michelle Obama che acquista biancheria intima per 50.000 dollari in una famosa boutique newyorkese? "E' falso". La smentita, stizzita, arriva dalla Casa Bianca. E non solo dalla responsabile della comunicazione della First Lady, Kristina Schake, ma anche dallo stesso portavoce presidenziale, Jay Carney.
La presunta notizia - venuta già fuori alcuni mesi fa - è stata ripresa dai tabloid inglesi Daily Mail e Telegraph, in cui si racconta di una Michelle Obama che, in una puntata nella Grande Mela, avrebbe fatto tappa insieme alla regina del Qatar Sheikha Mozah da Agent Provocateur, famoso marchio di lingerie sexy che a Manhattan ha il suo negozio su Madison Avenue. E questa di per sé sarebbe già una notizia. Quello che però fa più scalpore è la cifra che la First Lady avrebbe speso: almeno 50.000 mila dollari.
"E' una storia falsa al 100%", ha replicato Kristina Schake. "E' totalmente falso", insiste Carney, che nel corso del quotidiano briefing coi giornalisti alla Casa Bianca si è rifiutato di aggiungere altro, bollando di fatto i tabloid inglesi di essere veicoli di gossip non veri, e accusando di "irresponsabilità" i media americani che riprendono storie del genere. Intanto la polemica fa volare Agent Provocateur - amato e frequentato da molte stelle dello spettacolo, tra cui Beyoncé e Christina Aguileira - le cui vendite, dopo il gossip su Michelle Obama, avrebbero fatto un balzo di oltre il 12%.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati