Palermo, nuove aperture per Randazzo

Un nuovo punto vendita di 200 metri quadrati, pronto ad aprire all'interno del centro commerciale Conca d'oro di Maurizio Zamparini; un progetto per una nuova apertura nella centralissima via Roma e negozi fiammanti ad Alcamo e Marsala. Così il gruppo Randazzo-Optissimo cavalca la crisi e rilancia il proprio marchio sul territorio

PALERMO. Un nuovo punto vendita di 200 metri quadrati, pronto ad aprire all'interno del centro commerciale Conca d'oro di Maurizio Zamparini; un progetto per una nuova apertura nella centralissima via Roma e negozi fiammanti ad Alcamo e Marsala. Così il gruppo Randazzo-Optissimo cavalca la crisi e rilancia il proprio marchio sul territorio.



Continua il viaggio nelle imprese che devono fare i conti con un mercato stretto nella morsa. La società palermitana, che si è spinta abbondantemente oltre i confini della Sicilia, ha seguito un percorso di rinnovamento, concentrando tutto il lavoro sul settore dell'ottica, virando anche sulla presenza del brand nella grande distribuzione e mettendo in graduale disarmo l'area che riguarda i prodotti multimedia, come televisori e macchine fotografiche.
«Il multimedia è un settore dove il venditore indipendente non esiste più - dice il presidente del Gruppo, Agostino Randazzo -. Ci sono marchi molto forti che hanno caratterizzato il loro sviluppo proprio su questo settore. A noi è parso più ragionevole concentrarci su quello che sappiamo fare meglio da 130 anni, cioè l'ottica. La vecchia dimensione del negozio specializzato in foto-ottica è stata messa in soffitta per far spazio alla ricerca e allo sviluppo di lenti e montature innovative e funzionali».



La formula si è rivelata vincente. Anche se la crisi dei consumi morde alle caviglie, gli occhiali sembrano avere avuto soltanto una contenuta battuta d'arresto. Per esempio, anni fa il cambio di montatura e lenti veniva effettuato in media ogni tre anni e mezzo. Adesso in quattro anni. «Indubbiamente la crisi ha provocato un vuoto, che è stato colmato grazie all'enorme ventaglio di offerte, alla scontistica, alla qualità del prodotto con garanzia estesa e alle montature adatte ad ogni tipo di tasca, dalla più economica alla più ricercata - continua il presidente -. Abbiamo clienti storici che posseggono e custodiscono come se fossero tesori astucci portaocchiali degli anni '50 perfettamente funzionanti».



La corazzata Randazzo tiene bene sul mercato. Oggi conta 182 punti vendita, di cui 103 a gestione diretta (tra questi ci sono 10 eco-store) a insegna Optissimo-Gruppo Randazzo, e 79 corner di ottica all'interno dei principali centri commerciali in Italia (Carrefour, Auchan, Coop, Finiper e Iperal). Dà lavoro a circa mille collaboratori e ottici venditori. Bene anche l'andamento economico. Nel 2010, il Gruppo ha registrato un fatturato ottica di 107,7 milioni di euro (+3,7% rispetto al 2009) triplicando l'utile netto: 3,98 milioni di euro. Dati di fatturato e utile che sono stati confermati anche per l'esercizio 2011. «Anche l'andamento del 2012 ci fa ben sperare per il futuro - conclude Agostino Randazzo -. L'offerta dei nostri prodotti è caratterizzata dal meticoloso esame dei materiali, dalla ricercatezza dei dettagli e dei componenti tecnici, un segmento che le mie sorelle Marina e Paola seguono con molta attenzione». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati