Sicilia, Politica

Lombardo: svolta epocale sulla formazione

"Un costo eccessivo. Operatori che insegnavano senza avere neppure la laurea, impedendo ai formati di acquisire competenze. Non sarà più così, mi auguro si riconosca che questa è una innovazione voluta da noi"

PALERMO. "Sulla formazione questo governo ha determinato una svolta epocale. E' stato molto rigoroso anche negli anni scorsi. Non abbiamo ripetuto quello che capitava negli anni precedenti, nei quali c'era stato un incremento degli operatori, assunti spesso senza neanche guardare ai titoli, da 2.500 fino agli 8.500 che abbiamo trovato noi". Lo scrive, sul proprio blog, Raffaele Lombardo, presidente della Regione siciliana.
"Adesso stiamo facendo una politica organica - aggiunge - razionale e di riorganizzazione del settore. Già la metà degli operatori del Cefop hanno ripreso a lavorare. Ci sono stati sacrifici ma, se non si passa attraverso una fase difficile, non si possono aggiustare le cose. Grazie a Centorrino e ad Albert, questo dirigente che viene da lontano, di grande esperienza e grande rigore; quando mi fanno la polemica sui dirigenti esterni si dovrebbe considerare che gli esterni non hanno un condizionamento dall'ambiente e non si fanno trascinare su strade sbagliate".
"Il passaggio della formazione sul piano della copertura finanziaria, dal bilancio regionale al fondo sociale europeo per il quale abbiamo ricevuto i complimenti dal ministro Fornero e ancora ieri dal ministro Barca, determina l'alleggerimento per circa 300 mln del bilancio regionale e determina anche che ci devono essere realmente gli studenti e che i centri di formazione devono rispettare degli standard dalla qualità dei docenti al percorso formativo", ha aggiunto il governatore sul blog.
"Questi standard imposti dall'Europa garantiranno un miglioramento della qualità della formazione. Il dramma qual era? Un costo eccessivo, operatori che, in alcuni casi, insegnavano senza avere neppure la laurea, impedendo ai formati di acquisire competenze", ha fatto notare. "Non sarà più così - ha concluso - mi auguro si riconosca che questa è una svolta voluta da noi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati