Mafia, morto il boss Gerlando Alberti

Il capomafia del quartiere Porta Nuova è deceduto a 84 nella sua casa, dove scontava gli arresti domiciliari. Era esperto in raffinazione e traffico di droga

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Agli arresti domiciliari nella sua casa di Palermo, è morto a 84 anni il capomafia del quartiere Porta Nuova, Gerlando Alberti, detto "U Paccare", esperto in raffinazione e traffico di droga. Il boss - scrive il Giornale di Sicilia - era malato da tempo. Nell'83 Alberti sfuggì un paio di volte alla morte nel carcere dell'Ucciardone, dove in quattro tentarono di ucciderlo perché considerato inaffidabile. Il pentito Francesco Marino Mannoia ha raccontato che il boss riuscì a spezzare l'ago della siringa contenente veleno, che Giovan Battista Pullarà avrebbe dovuto iniettargli. Il veleno era arrivato in carcere attraverso l'avvocato Gaetano Zarcone, poi condannato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati