Ddl Province, fiume di emendamenti: interviene Lombardo

PALERMO. Altra fumata nera in commissione Affari istituzionali all'Ars sul disgeno di legge per la riforma delle Province. Sono migliaia gli emendamenti (il termine scadeva ieri alle 20) presentati al testo base, quello del governo che prevede la sostituzione degli enti con i Liberi consorzi. Emendamenti sono stati depositati da tutti i gruppi parlamentari: alcuni indicano il mantenimento delle Province con l'attribuzione di altre competenze al momento gestite da enti diversi, altri ne prevedono la soppressione tout court. Per tentare di superare l'impasse, il governatore Raffaele Lombardo ha convocato a Palazzo d'Orleans i capigruppo di maggioranza e opposizione. La riunione è prevista domani, alle 11.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati