Locandina scambiata per necrologio, parroco dato per morto a Capaci

Allarme per l'arciprete Giovambattista Vassallo, ricoverato a Milato per le precarie condizioni di salute. L'equivoco è scaturito per il testo di un manifesto per promuovere la presentazione di un libro

CAPACI. Una locandina per promuovere la presentazione di un libro, a causa della non chiara impostazione grafica è stata scambiata per un necrologio. E' successo a Capaci, dove ieri mattina, nel giro di poche ore, in paese si è sparsa la falsa notizia della morte dell'arciprete Giovambattista Vassallo.
I parrocchiani, conoscendo le precarie condizioni di salute del prelato che, attualmente, è ricoverato al San Raffaele di Milano, si sono subito allarmati. Il telefono della Chiesa Madre ha cominciato a squillare e persino il responsabile della parrocchia, Rocco Battaglia, ha temuto che fosse successo il peggio. La verifica subito effettuata ha dato il responso: Padre Vassallo sta bene. L' equivoco è scaturito da una serie di locandine affisse in Paese con la scritta "Capaci ricorda" (con caratteri cubitali neri) e, subito dopo, "Mons. Giovambattista Vassallo Arciprete di Capaci...", fino a menzionare, alla fine, un'iniziativa culturale ed il titolo di un libro da presentare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati