Palermo, la Sinistra contro il Pd: "Ambiguità inaccettabile"

Leoluca Orlando e Antonella Monastra replicano alla proposta formulata dal segretario regionale Lupo: "Non ha suggerito nessuna novità". Il Sel: "Abbiamo bisogno di un candidato unico"

PALERMO. Nella sede regionale di Italia dei Valori, a Palermo, si sono riuniti i rappresentanti di Idv, Federazione della Sinistra, Verdi, dei movimenti Sedievolanti e PiùdonnepiùPalermo e i candidati alla carica di sindaco, Antonella Monastra e Leoluca Orlando, che hanno replicato alla proposta formulata dal segretario regionale del Pd, Giuseppe Lupo, di un incontro tra tutte le forze del centrosinistra, giudicandola «inaccettabile, in quanto permangono tutte le ragioni di ambiguità rispetto alle alleanze con l'Mpa e il Terzo Polo e, quindi, priva di alcun elemento di novità». Nel corso dell'incontro, inoltre, è stato elaborato e approvato l'invito-appello alla città relativo all'assemblea programmatica «Palermo per Palermo - idee per la città», che si terrà sabato 18 febbraio alle 9.30 al teatro Al Massimo, in piazza Verdi.


"In un momento così delicato serve che tutti i soggetti politici del centrosinistra assumano un atteggiamento responsabile nei confronti della città». Lo afferma Erasmo Palazzotto, coordinatore regionale di Sinistra ecologia e libertà. «Davanti al declino in cui il centrodestra ha abbandonato
Palermo - aggiunge - abbiamo tutti il dovere di fare un passo indietro per trovare l'unità necessaria a scrivere una pagina nuova della storia di Palermo, altrimenti consegneremo all'oblio la speranza di molti cittadini di poter cambiare».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati