Sicilia, Cultura

Gaber raccontato a fumetti

Una raccolta di tavole inedite firmate da importanti illustratori italiani rende omaggio a Milano al Signor G. La mostra farò tappa anche a Roma

MILANO. Giorgio Gaber ancora protagonista. Grande successo a Milano per una mostra a fumetti che raccoglie tavole inedite firmate da importanti illustratori italiani, Giampiero Casertano, Massimo Giacon, Alessandro Poli, Alberto Ponticelli, e una selezione tratta dal numero 233 di Dylan Dog del 27 gennaio 2006, L’Ospite sgradito, di Michele Medda e Angelo Stano, ispirato al monologo Il grigio scritto da Gaber con Sandro Luporini, portato in scena e su disco nella stagione 1988/1989.
È un omaggio alla sua indimenticabile arte. Un mito che rivive per la prima volta a fumetti, attraverso un viaggio nel suo eclettico pensiero, nei suoi dischi, nei suoi personaggi. Era il 12 gennaio 1971 quando al Piccolo Teatro di Milano Gaber debutta con Il Signor G, “teatro canzone” che ha inconsapevolmente riscritto le regole della presenza scenica. Per ricordarlo, ReNoir e WOW Spazio Fumetto organizzano un doppio appuntamento, mostra e concerto, in collaborazione con la Fondazione Franco Fossati, la Sergio Bonelli Editore e il patrocinio della Fondazione Gaber.
Si intitola G&G- Omaggio a Gaber, ed è ispirata all’omonimo graphic novel a fumetti di Davide Barzi e Sergio Gerasi, libro che si è aggiudicato nel 2010 il premio Full Comics come migliore dell’anno. La mostra, ad ingresso libero, sarà al Museo del Fumetto di viale Campania 12 fino al 5 febbraio. Attraverso il “bambino G”, circondato da difficoltà familiari e sociali, si ripercorrono i momenti salienti del suo genio. Sergio Gerasi, dopo un attento studio di Gaber, è riuscito a riportarne su carta la gestualità e l’espressività, dando dinamicità e movimento. Davide Barzi, curatore del progetto, ha dato compattezza narrativa alla discografia articolata e complessa. Lo abbiamo intervistato.

COM’È NATO IL PROGETTO?
“Gerasi mi ha chiesto di scrivere una storia su Gaber. Io ho accettato ed è iniziato un sodalizio all’insegna del revival di Gaber. Nel 2009 uscì il libro G&G- Omaggio a Gaber e dopo due edizioni e aver vinto un premio, abbiamo messo su questa mostra, con chicche memorabilia e partecipazioni importanti. Oltre al pannello su Dylan Dog anche una sezione con materiale tratto dal Corriere dei Piccoli (Le Ballate del Cerutti: La bicicletta che è il seguito a fumetti dell’omonima canzone di Gaber). In collaborazione con ReNoir, si trova solo fino al 5 febbraio un catalogo molto prezioso con gli inediti della mostra”.

UNA SORTA DI “MOSTRA-TEATRO-CANZONE”?
“Sì. L’omaggio al Signor G prosegue con uno spettacolo di teatro-canzone illustrato “G&G – Omaggio a Gaber” che si terrà venerdì 27 e sabato 28 gennaio. Ho partecipato all’ideazione di questi due concerti. Abbiamo preso Gaber dal teatro canzone e portato a fumetti, e lo spettacolo lo riconduce nella sua dimensione naturale. Sul palco ci sarà la Formazione Minima, gruppo di due musicisti di Cesena, e contemporaneamente Gerasi disegnerà i suoi fumetti. I brani messi in scena andranno da Io mi chiamo G (1970) a Lo shampoo (1972), a Io come persona. La maggior parte dei pezzi in scaletta sono gli stessi che abbiamo utilizzato noi nel libro per raccontare Gaber".

ALTRE CITTÀ?
“Ci auguriamo di poter essere invitati in altre città. Di portare in giro la nostra idea. La prossima data sarà probabilmente Roma e poi chissà, magari in Sicilia”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati