Guerra di mafia a Catania, 11 fermi

I carabinieri del Ros hanno sventato una azione di fuoco già pianificata e riconducibile a tensioni nella famiglia etnea, tra la componente dei Mirabile e quella di Giuseppe Ercolano e Benedetto Santapaola

CATANIA. Carabinieri del Ros di Catania hanno fermato undici indagati per associazione mafiosa che apparterrebbero a due gruppi dello stesso clan che stavano per dare vita a una nuova sanguinosa guerra criminale. I provvedimenti sono stati emessi dalla Dda della Procura catanese.
Al centro delle indagini dinamiche interne a Cosa nostra etnea, con particolare riferimento ad imminenti azioni di fuoco già pianificate e riconducibili a tensioni nella 'famiglia' di Catania, tra la componente dei Mirabile e quella di Giuseppe Ercolano e Benedetto Santapaola.
I fermati durante l'operazione, denominata 'Efesto', sono Antonino Santapaola, figlio del boss detenuto Benedetto; i fratelli Francesco, Carmelo e Pietro Mirabile, figli dell'ergastolano Giuseppe Mirabile; il nipote di quest'ultimo, Paolo Mirabile, e Michele Schillaci, Salvatore Guglielmino, Daniele Nizza, Lorenzo Saitta, Roberto Vacante e Angelo Mirabile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati