Palermo, Auchan si trasferisce al centro commerciale di Zamparini

Il cambio di sede potrebbe avvenire nei giorni tra fine febbraio e gli inizi di marzo, visto che il centro commerciale aprirà il 15 marzo

PALERMO. Auchan si prepara a trasferirsi da via Ugo La Malfa al nuovo centro commerciale Conca D'Oro di Fondo Raffo, in via Lanza di Scalea. Il cambio di sede potrebbe avvenire nei giorni tra fine febbraio e gli inizi di marzo, visto che il centro commerciale aprirà il 15 marzo. L'apertura della mega-struttura di vendita del presidente del Palermo Calcio, Maurizio Zamparini, avrebbe dovuto aprire il 28 febbraio, ma «lo sciopero dei Tir sta ritardando il taglio del nastro - conferma lo stesso Zamparini -. Aspettiamo ancora del materiale e della merce. Il 15 marzo saremo pronti».


E sarà pronta anche Auchan per l'apertura del iperdiscount, un nuovo concept commerciale che richiede anche una nuova organizzazione di lavoro.
«La società ha investito decine di milioni su Fondo Raffo - aveva già sottolineato Auchan -. Le condizioni minime per la sostenibilità di un tale investimento e per competere nel mercato siciliano impongono la realizzazione di una formula commerciale discount e necessarie condizioni organizzative di maggior flessibilità anche da parte dell'organico dei collaboratori». Con la nuova formula dell'Iperdiscount, Auchan potrebbe puntare anche sulle merci biologiche, sul settore dietetico, sull'arredamento e sul giardinaggio. Riguardo l'organizzazione del lavoro, che interesserà circa 220 impiegati, tra sindacati e azienda si è acceso un lungo dialogo, che adesso sembra in dirittura d'arrivo, visto che in questi giorni si sta mettendo a punto un accordo che potrebbe chiudere la vertenza. «Siamo alle battute finali per definire l'ipotesi di accordo - dice Pietro La Torre, segretario regionale della Uiltucs -, che tiene conto delle reciproche esigenze e recupera il buon clima di relazioni industriali tra l'azienda e il sindacato, che si è sempre contraddistinto nel tempo. Riteniamo - conclude La Torre - che l'intesa si possa chiudere la prossima settimana, garantendo con serenità il prossimo trasferimento di tutte le attività dei lavoratori all'interno della nuova struttura di via Scalea».


I locali di via La Malfa non rimarranno vuoti.Ci sarebbero già due aziende pronte a subentrare: una società del gruppo Cambria, per la parte alimentare; mentre per il no food, settore elettrodomestici, si fa largo il marchio Expert con Pistone. Ma circola anche la voce di un probabile sbarco nel palermitano di Decathlon, negozio leader nel settore degli articoli sporAuchan si prepara a trasferirsi da via Ugo La Malfa al nuovo centro commerciale Conca D'Oro di Fondo Raffo, in via Lanza di Scalea. Il cambio di sede potrebbe avvenire nei giorni tra fine febbraio e gli inizi di marzo, visto che il centro commerciale aprirà il 15 marzo. L'apertura della mega-struttura di vendita del presidente del Palermo Calcio, Maurizio Zamparini, avrebbe dovuto aprire il 28 febbraio, ma «lo sciopero dei Tir sta ritardando il taglio del nastro - conferma lo stesso Zamparini -. Aspettiamo ancora del materiale e della merce. Il 15 marzo saremo pronti». E sarà pronta anche Auchan per l'apertura del iperdiscount, un nuovo concept commerciale che richiede anche una nuova organizzazione di lavoro.



«La società ha investito decine di milioni su Fondo Raffo - aveva già sottolineato Auchan -. Le condizioni minime per la sostenibilità di un tale investimento e per competere nel mercato siciliano impongono la realizzazione di una formula commerciale discount e necessarie condizioni organizzative di maggior flessibilità anche da parte dell'organico dei collaboratori». Con la nuova formula dell'Iperdiscount, Auchan potrebbe puntare anche sulle merci biologiche, sul settore dietetico, sull'arredamento e sul giardinaggio. Riguardo l'organizzazione del lavoro, che interesserà circa 220 impiegati, tra sindacati e azienda si è acceso un lungo dialogo, che adesso sembra in dirittura d'arrivo, visto che in questi giorni si sta mettendo a punto un accordo che potrebbe chiudere la vertenza.


«Siamo alle battute finali per definire l'ipotesi di accordo - dice Pietro La Torre, segretario regionale della Uiltucs -, che tiene conto delle reciproche esigenze e recupera il buon clima di relazioni industriali tra l'azienda e il sindacato, che si è sempre contraddistinto nel tempo. Riteniamo - conclude La Torre - che l'intesa si possa chiudere la prossima settimana, garantendo con serenità il prossimo trasferimento di tutte le attività dei lavoratori all'interno della nuova struttura di via Scalea». I locali di via La Malfa non rimarranno vuoti.Ci sarebbero già due aziende pronte a subentrare: una società del gruppo Cambria, per la parte alimentare; mentre per il no food, settore elettrodomestici, si fa largo il marchio Expert con Pistone. Ma circola anche la voce di un probabile sbarco nel palermitano di Decathlon, negozio leader nel settore degli articoli sportivi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati