Maltempo, da oggi arriva al sud

Da domani prevista neve anche in Sicilia sopra i seicento metri. Nel week-end il tempo cambierà nuovamente: avanza una perturbazione atlantica che porterà un peggioramento nella parte ovest dell’Isola

ROMA. Arriva il maltempo al sud, dove questa mattina sono previste piogge. Nel pomeriggio, invece, ci sarà un peggioramento sulle regioni adriatiche, dalle Marche alla Puglia, ma anche alla Sicilia.
Le previsioni sono del meteorologo Antonio Sanò del sito ilmeteo.it. Questa sera, poi, é stimato un ulteriore peggioramento in tutto il sud. I forti venti (fino a 70 km/h da nord sulla Puglia e parte della Calabria, ma intensi anche sulle Adriatiche) caratterizzeranno invece la giornata di domani, quando è stimata neve a 300 m sulle Adriatiche, 500 m al sud e 600 m in Sicilia, ma anche a 100-200 m su Puglia e Lucania. Sole e gelo altrove. Ancora venti-forti sul medio-basso Adriatico sono previsti giovedì per l'aria gelida dal nord e nord-est di origine russo-balcanica. Altrove sole terso con gelate diffuse sia al centronord che al sud sia in montagna che in pianura.
Nel week-end il tempo cambierà nuovamente: da ovest avanza una perturbazione atlantica e sul nord Africa si scaverà una depressione che sarà responsabile di un importante 'guasto' del tempo. La sera è previsto un peggioramento su nordovest, Toscana, Sardegna, ovest Sicilia, tutto il sud e poi anche al centrosud, in Piemonte ed in Emilia Romagna. Nevicherà anche in pianura in Piemonte, ovest Lombardia fino a Malpensa-Milano entro domenica, quando nevicherà copiosamente su tutto il Piemonte e nell'ovest della Lombardia fino a Milano.
Lo scenario del week-end è confermato dal meteorologo Mario Giuliacci del sito meteogiuliacci.it, che parla di "arrivo del freddo polare", a causa di una perturbazione nord-atlantica in arrivo dal mare del Nord, soprattutto al Nord e sulle regioni adriatiche; molte piogge, almeno al centrosud, ma anche l'arrivo della neve fino a quote molto basse sui rilievi appenninici e persino anche in pianura su Piemonte, Lombardia e Liguria". Importante l'azione di un vortice di bassa pressione, inizialmente centrato a sud della Sardegna, che nei giorni 30-31 gennaio si sposterà a sud della Sicilia, con correnti sciroccali che non si spingeranno oltre le regioni centrali ma porteranno comunque forti piogge su Sardegna, Sicilia e Calabria e nevicate fino a quote di 100-300 metri su Marche, Abruzzo, Molise, Campania e Lucania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati