Il Psg molla Tevez, ultimo assalto del Milan

I rossoneri sono rimasti gli unici in corsa per l'attaccante argentino. Galliani pronto a partire per Londra

CARNAGO. Da settimane c'era solo il Milan nella testa di Carlos Tevez. E da oggi è rimasta solo l'offerta del Milan sul tavolo del Manchester City. Il Paris Saint Germain si è ritirato dalla corsa: "Abbiamo interrotto le trattative, per noi è finita", ha detto il dirigente dei francesi Leonardo, lasciando strada libera al suo ex club per un ultimo assalto all'attaccante. Il primo era stato bloccato da Silvio Berlusconi che ha l'ultima parola anche in questo caso. E Adriano Galliani è pronto a partire domani per Londra.  
L'alternativa esiste già, e aspetta da ieri mattina in un albergo di Milano. Da qualche giorno, infatti, il Milan ha un accordo - non solo verbale - con il Catania per avere Maxi Lopez in prestito con diritto di riscatto. Anche l'attaccante ha trovato l'intesa per il suo ingaggio, pensava di poter sostenerele visite mediche ma si è dovuto limitare a un po' di tapis roulant nella palestra dell'hotel milanese. "O Maxi Lopez o Tevez", ha assicurato Adriano Galliani, ma non è escluso che alla fine possano arrivare entrambi. Dipende anche dalle condizioni che l'ad riuscirà a strappare con il Manchester City.
In via Turati è andato in scena un nuovo vertice fra Galliani e Massimiliano Allegri, che al termine si è detto "fiducioso". Ora si attende la prossima mossa. Non è escluso un nuovo viaggio a Londra, ma questa volta solo per mettere le firme sui contratti. Non si ripeterà la scena di due settimane fa, quando a un passo dalla chiusura la trattativa è saltata dopo una telefonata di Berlusconi, che ha bloccato anche la cessione di Pato al Psg.
Questa volta non c'é di mezzo il destino di Pato. E di sicuro Galliani non partirà se c'é il rischio di tornare a mani vuote. A Milanello già aspettano Tevez. "E' un grandissimo campione, in spogliatoio siamo già tanti ma per lui un posto lo troviamo.", assicura Marco Amelia, che presentando il pallone Tango 12 di Adidas (quello usato nel prossimo Europeo) chiama al Milan anche Daniele De Rossi, suo compagno nelle giovanili della Roma: "Qui sarebbe il benvenuto - assicura il portiere rossonero -, anche se vederlo in un'altra squadra sarebbe molto strano. Comunque credo e mi auguro che alla fine firmi con la Roma".
Due sono invece i desideri di Antonio Nocerino: "Vincere lo scudetto con il Milan e giocare l'Europeo con la Nazionale". Per raggiungere il primo bisogna spuntarla sulla Juventus. "Della Juve non mi interessa nulla - taglia corto l'ex centrocampista bianconero -, ma vi assicuro che ho una voglia impressionante di vincere".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati