A Ragusa torna Cheese Art

La manifestazione dedicata alle produzioni lattiero casearie si svolgerà dal 27 al 29 gennaio al Corfilac. Prevista l'inaugurazione della prima cacioteca regionale

RAGUSA. I formaggi storici del mondo saranno il punto centrale della sesta edizione di Cheese Art 2012, la rassegna internazionale dedicata alle produzioni lattiero casearie e presentata  al CoRFiLaC che è tra l’altro la location di quest’anno. Due le principali novità della manifestazione in programma dal 27 al 29 gennaio prossimi.
Si inaugurerà la prima cacioteca regionale e sarà presentata la nuova associazione World wide Traditional Cheeses association (WwTCa) che raggruppa i rappresentanti del mondo della ricerca e della produzione di ben 19 Paesi dell’area euro mediterranea e dell’area orientale. E’ stato il presidente del CoRFiLaC, Giuseppe Licitra, ad aprire la conferenza stampa parlando della cacioteca regionale che sarà il luogo dove si sperimenterà la stagionatura dei formaggi storici siciliani attivando contemporaneamente un’intensa attività di promozione e valorizzazione. “Chiudiamo un cerchio iniziato nel 1997 – ha spiegato il presidente Licitra – nel senso che siamo stati fin da subito vicini ai produttori, più di recente anche ai consumatori e adesso arriviamo a coinvolgere gli stagionatori che sono un altro importante segmento della filiera produttiva. Cheese Art 2012 si aprirà proprio con l’inaugurazione della cacioteca regionale alle ore 16,30 di venerdì 27 gennaio ma servirà anche a presentare ufficialmente l'associazione World wide Traditional Cheeses association (WwTCa), nata a seguito del lavoro scientifico del CoRFiLaC con Università e Centri di Ricerca Internazionali a difesa della produzioni casearie nel mondo. Lo faremo con una conferenza internazionale in programma sabato 28 gennaio dalle 9 alle 17. L’associazione si occupa dei formaggi storici nel mondo e ha già avuto adesioni da vari Paesi, con più di 150 iscritti”.
Saranno numerosissimi i relatori e gli ospiti internazionali che arriveranno in Sicilia per questa tre giorni dedicata al formaggio e in generale alle produzioni casearie tipiche e storiche. Avranno la possibilità di confrontarsi e di interagire anche con i ricercatori del CoRFiLaC che si riconferma centro di eccellenza nel campo della ricerca scientifica. Ma Cheese Art ritorna anche alla sua originale formula con le degustazioni continue per conoscere i formaggi migliori, più di 100 da tutto il mondo. Saranno proposti in abbinamento a tre tipologie di taglieri con salumi di suino nero dei Nebrodi, d’asina e di bufala, ed ancora salumi di Majore, prosciutto di Parma e varie confetture in abbinamento ai vini proposti da Planeta e alle birre artigianali prodotte sia in ambito nazionale che locale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati