Sanità, nuovi ticket in Sicilia Russo: disagi inevitabili

Cambiano le norme per l'esenzione. Prevista una fase transitoria fino al 30 aprile in cui saranno accettate le autocertificazioni. Ecco l’elenco dei soggetti esentati dal pagamento delle prestazioni

PALERMO. "Il cambiamento delle norme per l'esenzione dal ticket, che ci è stato imposto dal ministero per adeguare la Sicilia al sistema in vigore in tutto il resto d'Italia, provocherà inevitabili disagi all'utenza. E' necessario che tutti i soggetti coinvolti in questo cambiamento - dalle aziende sanitarie ai medici di famiglia - facciano uno sforzo organizzativo per limitare i disagi e i disservizi agli utenti ai quali, invece, chiedo un supplemento di pazienza e un atteggiamento di collaborazione".
E' l'appello dell'assessore regionale per la Salute, Massimo Russo, all'indomani dell'entrata in vigore della nuova legge regionale che disciplina l'esenzione dal ticket sulle prestazioni sanitarie, sia farmaceutiche che di specialistica ambulatoriale.
L'assessore ha già emanato, la scorsa settimana, una circolare indirizzata ai manager delle aziende con la quale ha dato alcune disposizioni. "Va immediatamente potenziato - scrive Russo - il numero degli operatori addetti alla ricezione delle autocertificazioni, all'interrogazione del sistema informatico e alla stampa dei certificati provvisori di esenzione, prevedendo anche aperture pomeridiane degli appositi sportelli. Bisognerà predisporre punti informativi, utilizzando anche gli Uffici relazioni per il pubblico (Urp), avviare campagne informative utilizzando tutti i canali disponibili e pubblicando sul proprio sito web il foglio informativo che è stato predisposto dall'assessorato".
Per facilitare i cittadini ad adeguarsi alle nuove norme, l'assessorato ha anche autorizzato le Asp a stipulare accordi con i Caf (centri di assistenza fiscale) in modo da rendere più capillare la rete degli sportelli amministrativi.
"Per fronteggiare le inevitabili difficoltà burocratiche che si sono verificate anche nelle altre regioni italiane - prosegue Russo - abbiamo previsto una fase transitoria fino al 30 aprile, durante la quale, in attesa del certificato definitivo di esenzione, i soggetti che ritengono di rientrare tra le categorie esentate potranno ricorrere alla autocertificazione apponendo una firma nell'apposito spazio della ricetta all'atto della erogazione della prestazione sanitaria".

ECCO CHI SARA' ESENTE DAI TICKET. Gli uffici dell'assessorato regionale alla salute, dopo le prime segnalazioni dei disagi relativi alla nuova normativa sui ticket, ribadiscono che nulla è cambiato per quanto riguarda le esenzioni per patologia e che pertanto chi era esente prima lo sarà anche col nuovo sistema. I medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, per verificare le condizioni di esenzione, dovranno consultare l'elenco disponibile sul sistema tessera sanitaria (portale Sogei) o richiedere l'elenco degli esenti all'Asp competente.
Gli assistiti che non sono inseriti negli appositi elenchi, ma che ritengono di possedere i requisiti per beneficiare dell'esenzione, potranno rivolgersi agli uffici distrettuali dell'Asp muniti della propria tessera sanitaria per rendere una autocertificazione e ricevere il relativo tesserino.
Con il nuovo sistema sono esentati dal pagamento del ticket:
-    soggetti di età inferiore a 6 anni o superiore a 65 anni, appartenenti a un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro (E01);
-    disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (E02);
-    titolari di assegno sociale (ex pensione) e loro familiari a carico (E03);
-    titolari di pensione al minimo di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo a 8.263,31, incrementato fino a 11.362,05 in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati