Palermo, condanna a 9 anni per estorsioni

PALERMO. La quinta sezione del tribunale di Palermo ha condannato a nove anni di carcere Salvatore Biondo, soprannominato il lungo. Affiliato al clan di Tommaso Natale, era accusato di estorsione. Contro di lui c'erano le dichiarazioni di Giovan Battista Corvaia, l'imprenditore che costruì l'albergo Casena dei Colli. Corvaia è deceduto nel novembre scorso. Al pubblico ministero Francesco Del Bene raccontò di avere pagato trenta milioni di vecchie lire per la
«messa posto» del cantiere edile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati