Catania, aggrediti cinque vigili

L'episodio all'angolo tra le vie Sant'Orsola e Antonino di Sangiuliano, nel centro storico della città. I feriti guariranno in sette giorni. Fermati due giovani

CATANIA. Cinque agenti della Polizia Municipale sono rimasti feriti ieri sera a Catania da un gruppo di persone - due delle quali sono state arrestate - che ha dapprima impedito a due vigili l'identificazione di un venditore ambulante extracomunitario e successivamente ha aggredito altri tre agenti che erano intervenuti in ausilio dei colleghi. L'aggressione è avvenuta all'angolo tra le vie Sant'Orsola e Antonino di Sangiuliano, nel centro storico della città.
Gli agenti - uno dei quali è stato costretto a sparare un colpo in aria con la pistola d'ordinanza - sono riusciti a bloccare due giovani, rispettivamente di 18 e 20 anni, che facevano parte del gruppo di aggressori, che sono stati arrestati e posti agli arresti domiciliari. I feriti sono stati medicati al Pronto Soccorso e giudicati guaribili in sette giorni.
"Quello che è accaduto è un fatto molto grave. I vigili stavano facendo il loro dovere per contribuire alla lotta all'illegalità e all'abusivismo che quest'amministrazione ha intrapreso e sono stati aggrediti non da extracomunitari, ma da altri catanesi che volevano impedirgli di fare il loro lavoro". Lo ha detto il sindaco di catania Raffaele Stancanelli. "Mi sono già messo in contatto personalmente con le persone aggredite - ha aggiunto Stancanelli - esprimendo la mia solidarietà e quella di tutti i catanesi perbene, che sono poi la stragrande maggioranza. Non è accettabile che il nostro lavoro e quello delle forze dell'ordine incontri ostacoli di questo tipo. Se vogliamo che Catania rinasca, come spesso sentiamo chiedere da più parti, dobbiamo collaborare tutti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati