Palermo, protestano i dipendenti di Villa Sofia-Cervello

PALERMO. Una cinquantina di dipendenti dell'ospedale Villa Sofia-Cervello di Palermo hanno protestato questa mattina davanti alla sede amministrativa in viale Strasburgo. La manifestazione è stata indetta dalla Uil per protestare contro le carenze di personale e per i disagi causati da un concorso interno per cui 96 ausiliari sono diventati operatori sociosanitari e sono stati poi sposti in altre unità operative. "Solo una piccola parte di chi ha avuto questa 'promozione' - ha spiegato Antonio Frisina, responsabile dell'ospedale per le relazioni con i sindacati - ha manifestato questo malcontento. Noi crediamo molto in questa operazione che può sgravare il lavoro degli infermieri, facendoli aiutare dai nuovi operatori sociaosanitari, e anzi abbiamo intenzione di fare un nuovo concorso. Per quanto riguarda le carenze di personale, i tagli non sono stati decisi dall'amministrazione dell'ospedale ma dall'assessore nell'ottica di attuazione di un piano di rientro".  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati