Fincantieri, operai in corteo a Palermo

Circa mille lavoratori dell'azienda e dell'indotto hanno partecipato alla manifestazione contro il piano da 140 esuberi

PALERMO. Circa mille operai del Cantiere navale di Palermo e dell'indotto, secondo la stima degli organizzatori, hanno aderito alla manifestazione contro il piano da 140 esuberi predisposto da Fincantieri.
In testa al corteo, partito dai cancelli dello stabilimento al termine della assemblea di questa mattina, c'erano due striscioni uno del comitato dei disoccupati dell'indotto, l'altro delle Rsu aziendali. Le tute blu, al decimo giorno di sciopero, hanno sfilato per via Duca della Verdura e via della Libertà, asse principale del centro cittadino, fino alla sede della Prefettura per una riunione sulla vertenza tra la Regione siciliana, i vertici del gruppo Fincantieri e i rappresentanti sindacali.
Anche stamane gli operai si erano radunati davanti ai cancelli dello stabilimento per partecipare all'assemblea, convocata dai sindacati per discutere della riunione di ieri al ministero dello Sviluppo economico a Roma. L'incontro di oggi in prefettura dovrebbe chiarire i cinque punti ipotizzati per il rilancio del sito, attraverso il mantenimento dei livelli occupazionali e dei tre rami produttivi della costruzione, riparazione e trasformazione navale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati