De Luca torna all'Ars dopo l'arresto

Il deputato regionale è assente da Palazzo dei Normanni da sei mesi, da quando fu accusato di abuso d'ufficio, tentata concussione e falso nell'ambito dell'inchiesta su alcune speculazioni edilizie a Fiumedinisi

PALERMO. Il deputato regionale Cateno De Luca annuncia che "riprenderà l'attività parlamentare" dopo sei mesi di assenza dall'Ars in seguito al suo arresto avvenuto a giugno per abuso d'ufficio, tentata concussione e falso nell'ambito dell'inchiesta su alcune speculazioni edilizie a Fiumedinisi.
De Luca ha indetto una conferenza stampa a cui parteciperanno gli avvocati Carlo Taormina e Tommaso Micalizzi per mercoledì prossimo, alle ore 11 nella sala stampa dell'Assemblea Regionale Siciliana Il deputato "parlerà del procedimento penale e della eliminazione di ogni presupposto - afferma una nota - dell'inchiesta penale intrapresa dalla procura di Messina. Saranno inoltre illustrate alcune denunce, che ha presentato contro le dichiarazioni calunniose, le operazioni abusive e i falsi ideologici su cui si era basata l'inchiesta".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati