Campobello di Mazara, il sindaco Caravà resta in carcere

Il Tribunale del riesame di Palermo ha rigettato la richiesta di scarcerazione avanzata dai legali del primo cittadino, associazione mafiosa nell'ambito dell'operazione "Campus Belli"

TRAPANI. Il Tribunale del riesame di Palermo ha rigettato la richiesta di scarcerazione avanzata dai legali di Ciro Caravà, il sindaco di Campobello di Mazara arrestato lo scorso 16 dicembre per associazione mafiosa nell'ambito dell'operazione "Campus Belli", coordinata dalla Dda di Palermo e condotta dai carabinieri di Tapani in collaborazione con il Ros.
Caravà, sospeso dal prefetto dalla carica all'indomani dell'arresto, rimane nelle carceri "San Giuliano" di Trapani.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati