Foto del giorno

Enlarge Dislarge
1 / 6
Padre e figlia uccisi per cinquemila euro. A Roma una famiglia è stata distrutta per una rapina finita nel sangue. Un cittadino cinese di 31 anni, Zhou Zheng, e la sua piccola di sei mesi, colpita alla testa, sono stati assassinati ieri sera a colpi di pistola da due rapinatori nel quartiere del Casilino. Sua moglie, Zheng Lia, 26 anni, è rimasta lievemente ferita a un braccio da un taglierino. L’obiettivo dei malviventi, che sarebbero italiani con uno spiccato accento romano, era la sua borsa: dentro c’era l’incasso del bar che avevano appena chiuso, ma non è escluso che i due abbiano agito per altri motivi. La famiglia, che abitava nel quartiere multietnico di Tor Pignattara, stava rientrando a casa a piedi poco prima delle 22 dopo aver chiuso il locale di famiglia, a pochi metri.
Padre e figlia uccisi per cinquemila euro. A Roma una famiglia è stata distrutta per una rapina finita nel sangue. Un cittadino cinese di 31 anni, Zhou Zheng, e la sua piccola di sei mesi, colpita alla testa, sono stati assassinati ieri sera a colpi di pistola da due rapinatori nel quartiere del Casilino. Sua moglie, Zheng Lia, 26 anni, è rimasta lievemente ferita a un braccio da un taglierino. L’obiettivo dei malviventi, che sarebbero italiani con uno spiccato accento romano, era la sua borsa: dentro c’era l’incasso del bar che avevano appena chiuso, ma non è escluso che i due abbiano agito per altri motivi. La famiglia, che abitava nel quartiere multietnico di Tor Pignattara, stava rientrando a casa a piedi poco prima delle 22 dopo aver chiuso il locale di famiglia, a pochi metri.