Cadaveri carbonizzati in auto a Lentini, fermato un ristoratore

SIRACUSA. Un ristoratore di Lentini (Sr) Salvatore Salamone, 41 anni, irreperibile da qualche giorno, è stato fermato dalla squadra mobile di Siracusa perché indagato del duplice omicidio dei catanesi Domenico Bertollo e Gaetano Trovato. I cadaveri carbonizzati dei due uomini vennero trovati - nella notte tra il 20 e il 21 dicembre scorsi - in un'auto che era stata data alle fiamme nelle campagne tra Lentini e Scordia. Salamone è stato fermato a Biancavilla, nel catanese, in casa di parenti. L'uomo stamane al'alba è stato trovato in un garage attiguo all'abitazione dei congiunti che gli avevano dato ospitalità. Dietro il duplice omicidio ci sarebbero, secondo quanto emerso, motivi di interesse. Salamone avrebbe dovuto saldare un debito di circa 20 mila euro contratto con Domenico Bertollo per lavori che quest'ultimo avrebbe eseguito per suo conto. Nel tempo questa vicenda si sarebbe inasprita sino a sfociare nelle scorse settimane nel duplice omicidio. Le vittime sarebbero state prima finite a colpi di arma da fuoco e quindi i loro corpi date alle fiamme nell'auto. Gli ulteriori dettagli investigativi saranno resi noti nel pomeriggio, alle 15, nel corso di una conferenza stampa nella Procura di Siracusa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati