Licata, anestesista aggredita e ferita da tossicodipendente

LICATA. Un'anestesista di 38 anni è stata picchiata e ferita con un colpo di arma da taglio a un braccio dopo essersi rifiutata di consegnare del metadone a due tossicodipendenti. L'aggressione è avvenuta la notte scorsa nell'ospedale San Giacomo d'Altopasso di Licata, nell'Agrigentino. La dottoressa, che è stata medicata da colleghi del pronto soccorso e giudicata guaribile in 15 giorni, stava per prendere servizio, nel reparto di Anestesia e rianimazione, al quarto piano del nosocomio, quando è stata bloccata da due giovani che le hanno intimato di consegnare loro del Metadone. Al rifiuto, la donna è stata picchiata e ferita. Sul posto per le indagini sono intervenuti carabinieri della compagnia di Licata e del comando provinciale di Agrigento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati