Duplice omicidio nel Catanese, Loris: "La amavo più della mia vita"

E' la frase che al suo avvocato ha ripetuto più volte il giovane di 24 anni fermato martedì scorso ad Acate per aver ucciso a colpi di coltello l'ex fidanzata Stefania Noce e il nonno di lei, Paolo Miano

Sicilia, Cronaca

CATANIA. "La amavo più della mia vita". Questa la frase che al suo avvocato ha ripetuto più volte Loris Gagliano, il giovane di 24 anni fermato martedì scorso ad Acate (Ragusa) con l'accusa di aver ucciso a colpi di coltello poche ore prima a Licodia Eubea, in provincia di Catania, l'ex fidanzata Stefania Noce sua coetanea, il nonno di lei, Paolo Miano di 71, e ferito la moglie di quest'ultimo, Gaetana Ballirò, di 72.
Il legale del giovane, l'avvocato Gino Ioppolo, ha avuto un colloquio nel pomeriggio nel carcere di Ragusa con Loris Gagliano e ha detto di averlo trovato "addoloratissimo e sofferente". "Intende collaborare il più possibile con l'autorità giudiziaria - ha concluso il legale - e fa un grande sforzo per ricostruire l'enorme buco di memoria che ha".
Domani alle 9.30 Loris Gagliano sarà interrogato dal gip nel carcere di Ragusa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati