Rubati fuochi d'artificio da una fabbrica distrutta nel Messinese

MESSINA. Sarebbero stati rubati nel deposito della fabbrica di fuochi d'artificio di Santa Venerina, in cui l'anno scorso si verificò una violenta esplosione che provocò la morte di due operai, i 'bottì sequestrati, lo scorso 19 dicembre a un ambulante di Giardini Naxos (Me). Lo hanno accertato i carabinieri. La fabbrica, totalmente distrutta, era sotto sequestro, ma una parte del materiale esplosivo era rimasta nei locali sequestrati dalla magistratura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati