Calcioscommesse, Gervasoni indica anche il Palermo

Il giocatore del Piacenza avrebbe indicato ai pm tre gare del campionato di serie A 2010/2011 come "sospette", tra cui la partita dei rosanero contro il Bari (finita 2 a 1 per i siciliani). Doni si difende: "Ho fatto tutto per l'Atalanta"

ROMA. Palermo-Bari 2-1; Lazio-Genova 4-2; Lecce-Lazio 2-4: sono le tre partite 'sospettè dello scorso campionato di serie A che, secondo quando si apprende, il giocatore del Piacenza Carlo Gervasoni avrebbe indicato ai pm come quelle su cui si sarebbe concentrata l'attenzione
dell'organizzazione che alterava i risultati.


Nell'ultimo interrogatorio davanti al pm e in quello di venerdì davanti al Gip, il calciatore del Piacenza Carlo Gervasoni, ha parlato di altre 10 partite, rispetto a quelle note alla magistratura, 3 delle quali di serie A. Lo si è appreso alla conclusione dell'interrogatorio del calciatore del Piacenza. Gervasoni, nei due colloqui con i magistrati, avrebbe fatto inoltre il nome di una ventina di giocatori che potrebbero essere coinvolti nel giro delle partite truccate. Ha spiegato, inoltre, che delle combine di 3 partite di serie A di cui ha parlato, due sarebbero andate a buon fine


L'ex capitano dell'Atalanta, Cristiano Doni, nel suo interrogatorio di garanzia  ha dichiarato di aver "aderito" all'iniziativa illecita delle scommesse "solo per la passione che mi legava alla mia squadra e la speranza di poterla portare all'obiettivo di quella stagione"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati