Mistretta, fiaccolata per salvare l'ospedale

MISTRETTA. Nuove manifestazioni a Mistretta contro la prevista soppressione del "punto nascite" e la riduzione di alcuni servizi. Circa duecento persone hanno partecipato ieri sera a una fiaccolata sotto la pioggia che da piazza Vittorio Veneto ha raggiunto l'atrio del nosocomio dove il sindaco Iano Antoci e la giunta comunale sono da due settimane in presidio permanente. La protesta è stata organizzata dal movimento cittadino "Effe 251" costituito dopo l'annuncio dei tagli. In testa il sindaco e l'arciprete don Michele Giordano che, in questi giorni, ha inviato una lettera aperta all'assessore regionale alla sanità, Massimo Russo. "Ci sono - ha scritto l'arciprete - tagli ragionevoli e tagli alla cieca, che non devono e non possono penalizzare le zone montane e otto paesi dei Nebrodi occidentali". Il sindaco Antoci ha detto che "la natalità assistita non é un lusso, ma una necessità imprescindibile".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati