Lombardo: "Niente proroga per i dirigenti in scadenza"

Il presidente della Regione: "Interrompiamo il rapporto con i direttori che scadono e in seguito si ragionerà su quali confermare e quali spostare di dipartimento e quali nominare per superare gli interim che vanno colmati"

PALERMO. «A proposito dei dirigenti generali non può esserci una proroga. Intanto interrompiamo il rapporto con i direttori che scadono e in seguito si ragionerà su quali confermare e quali spostare di dipartimento e quali nominare per superare gli interim che vanno colmati». Lo scrive nel suo blog il governatore Raffaele Lombardo. «Questo va fatto valutando l'efficienza dell'azione dei dirigenti e seguendo ragionamenti e proposte degli alleati - sostiene - Io sono pronto ad essere il punto di ascolto finale perchè anche qui un equilibrio e una efficienza siano assicurati».


Per quanto riguarda il "problema Udc", che martedì si riunirà per discutere sull'appoggio al governo regionale, Lombardo dice: «Mi auguro che il disagio delle forze politiche, non solo dell'Udc ma anche del Mpa e degli altri partiti, per un riassetto complessivo e un rilancio in
vista delle elezioni possa rientrare. Il riassetto è indispensabile e in questo senso mi impegno e mi auguro che il confronto con l'Udc e con gli altri partiti alleati possa tornare su un binario di collaborazione proficua per tutti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati