Sequestrano e picchiano un extracomunitario: due arresti a Patti

Carmelo Luca Cipriano, 29 anni, e Barim Yacoupi, 20 anni, di origine tunisina ma residente nel centro tirrenico, poco dopo le 7 di questa mattina hanno prelevato l'uomo dalla chiesa di San Nicolò di Bari, dove tutte le mattine l'extracomunitario si recava a pregare l'hanno condotto in una zona di campagna. Non escluso un raid razzista

PATTI. Un extracomunitario di 42 anni di nazionalità indiana è stato sequestrato e picchiato a Patti, nel messinese, da due giovani che sono stati arrestati dai carabinieri. Gli investigatori non escludono la matrice razzista del raid. I due, Carmelo Luca Cipriano, 29 anni di Gioiosa Marea (Messina), e Barim Yacoupi, 20 anni, di origine tunisina ma residente nel centro tirrenico, poco dopo le 7 di questa mattina hanno prelevato l'uomo dalla chiesa di San Nicolò di Bari, dove tutte le mattine l'extracomunitario si recava a pregare, e dopo avergli sottratto il cellulare e tolto la sim, l'hanno condotto in una zona di campagna. Qui l'hanno immobilizzato dentro una gomma d'auto e l'hanno picchiato con calci e pugni. A questo punto è intervenuta un pattuglia di carabinieri, avvisati da alcuni passanti, che è riuscita a bloccare i due, dopo un breve inseguimento. La vittima dell'aggressione è stata ricoverata all'ospedale Barone Romeo di Patti dove i sanitari lo hanno
giudicato guaribile in 25 giorni. Gli arrestati sono stati invece rinchiusi in camera di sicurezza a disposizione dell'autorità giudiziaria di Patti. Dovranno rispondere di rapina aggravata, lesioni personali e sequestro di persona.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati