Stage nelle aziende private per giovani disoccupati

Nuove possibilità di lavoro all’orizzonte per oltre duemila persone. Il Comune bandisce corsi e tirocini formativi in strutture con la collaborazione dell'università

PALERMO. Nuove possibilità di lavoro all’orizzonte per oltre duemila persone. Il Comune bandisce corsi e tirocini formativi in strutture private per giovani disagiati e immigrati in regola con il permesso di soggiorno. Attenzione però a non fraintendere: dall'assessorato alle Attività sociali assicurano che «non si tratta di una mossa per creare precariato» e che «nessuno verrà impiegato nell' amministrazione  pubblica».


Il progetto biennale, realizzato con l'Università e con fondi europei (due milioni e 250 mila euro), prevede una prima selezione di mille giovani tra i 16 e i 30 anni e di 1192 immigrati tra i 20 e i 44 anni. Tutti disoccupati o senza lavoro da almeno sei mesi. Dopo i colloqui di orientamento (affidati ad un'azienda esterna con un bando da 450 mila euro che a giorni verrà pubblicato sulla Gazzetta europea), solo 250 potranno partecipare a corsi di formazione per tecnici in organizzazione di eventi, magazzinieri, operatori turistici e socio assistenziali: le lezioni dureranno tre mesi e la retribuzione sarà di 5 euro lordi ad ora, per un mensile che si aggira sui 500 euro. Il progetto, però, prevede anche tre mesi di tirocinio lavorativo presso aziende private: in questo caso, il compenso sarà di circa 700 euro al mese. «Le aziende - spiegano dagli uffici - saranno in parte quelle già convenzionate con l'Università, in parte le sceglieremo confrontandoci con le associazioni di categoria. Altre saranno decise dall'ente che gestirà i colloqui». «Non abbiamo previsto stage nella pubblica  amministrazione  - spiega l'assessore Raoul Russo - perché non vogliamo creare altro precariato». Istanze entro il 17 gennaio, bando su www.comune.palermo.it.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati