Accusato di essere talpa dei boss, pena ridotta ad ex poliziotto

Sei anni in appello per Vincenzo Di Blasi, agente ora in pensione. In primo grado aveva avuto otto anni

PALERMO. La corte d'appello di Palermo ha condannato a 6 anni di reclusione Vincenzo Di Blasi, poliziotto ora in pensione accusato di concorso in associazione mafiosa. In primo grado aveva avuto 8 anni. Secondo gli inquirenti, sarebbe la talpa che ha consentito a diversi esponenti di spicco della mafia di Brancaccio, come Andrea Adamo e Ludovico Sansone, di sfuggire all'arresto. Ad accusarlo anche alcuni pentiti come Andrea Bonaccorso e Stefano Puleo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati