Studenti Medi in corteo a Palermo Fuoco alle bandiere del Pd e del Pdl

I giovani hanno manifestato contro la manovra del governo Monti per "non sottostare più ai soprusi di una casta che pensa solo ai propri interessi politici e finanziari". Occupato l'istituto Regina Margherita

PALERMO. E' partito dal concentramento di Piazza Massimo il corteo indetto dal Coordinamento Studenti Medi Palermo contro PPle politiche di austerity e di tagli imposti dalla BCE e dal governo Monti". Il corteo con un migliaio di studenti si dirigerà tra le vie del centro storico "con l'obiettivo di paralizzare interamente la città e ribadire ancora una volta il fatto che gli studenti non sono disposti a pagare i costi di una crisi che banche, speculatori e i loro governi amici hanno creato e a non sottostare più ai soprusi di una casta che pensa solo ai propri interessi politici e finanziari".
Durante il corteo sono state bruciate bandiere del Pd e del Pdl come segno di protesta "contro la retorica dell'unità nazionale - dicono gli studenti - che nasconde il chiaro intento politico di scaricare i costi della crisi, voluta dalle banche dagli speculatori con l'appoggio dei loro governi amici, sugli studenti, sui precari sui disoccupati, senza casa, già fortemente colpiti da questa".
Il corteo si è diretto all'istituto Regina Margherita di che è stato occupato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati