Cristaldi lascia la Camera e resta sindaco

Il deputato resterà primo cittadino di Mazara del Vallo. La scelta in seguito alla decisione della giunta della Camera che prevede l'incompatibilità tra la fascia tricolore ed il seggio a Montecitorio o al Senato

ROMA. Nicola Cristaldi sceglie di restare sindaco di Mazara del Vallo rinunziando alla carica di Parlamentare nazionale. Lo ha reso noto lo stesso Cristaldi subito dopo avere depositato presso la Camera dei Deputati la lettera con la quale comunica al presidente Fini la sua decisione di restare primo cittadino di Mazara del Vallo.
"E' una lezione di stile ed un atto di amore nei confronti della mia Città, dalla quale in tanti anni di attività politica ho ricevuto sempre grandi consensi e sostegno". Lo ha affermato il Sindaco di Mazara del Vallo subito dopo il deposito della lettera di dimissioni.
"Credo sia sotto gli occhi di tutti - ha aggiunto Nicola Cristaldi - che Mazara del Vallo ha iniziato un percorso nuovo e di grande slancio grazie all'azione della mia amministrazione e questa decisione consentirà il raggiungimento di obiettivi ambiziosi e carichi di possibilità di sviluppo sociale ed economico. A coloro - ha detto Nicola Cristaldi - che speravano che lasciassi la Città per tenere la 'poltrona' di Parlamentare dò la naturale e coerente risposta. Ha pesato sulla mia decisione l'ampio consenso ottenuto nelle elezioni amministrative del 2009, quando quasi il 70 per cento degli elettori ha voluto Cristaldi Sindaco. Spero - ha aggiunto il Sindaco di Mazara del vallo e coordinatore provinciale del Pdl - che questo mio segnale valga a ricordare ai miei cosiddetti avversari politici l'obbligatorietà di consentire ad un sindaco con così ampio consenso di potere amministrare senza la manovre ostruzionistiche e impeditive di un consiglio comunale che non ha ancora digerito la decisione popolare del 2009".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati