Corso Tukory e la nuova viabilità: traffico in tilt

Gli automobilisti palermitani contrari alle modifiche alla circolazione. “E per i turisti più difficile raggiungere San Giovanni degli Eremiti”

In questi giorni ho vissuto personalmente il disagio della nuova viabilità di Corso Tukory e piazza Indipendenza, e non capisco come mai gli addetti hai lavori, che dovrebbero essere competenti, non riescono a risolvere il problema che secondo me può essere risolto senza stravolgere cosi tanto la circolazione della zona. Il punto critico era l’incrocio tra corso Tukory e via Re Ruggero perché le auto che provenivano da via Ernesto Basile e dirette verso piazza Indipendenza si incrociavano con quelle che provenivano dalla stazione ed erano dirette verso via Ernesto Basile. Basta spostare di circa 100 mt (dopo il distributore) nella parte più larga della strada, il punto di svolta delle auto che provenendo da via Ernesto Basile sono dirette a Piazza Indipendenza, che facendo un’inversione ad U marciano nella stesa direzione di quelli che provengono dalla stazione e vanno verso via Ernesto Basile, quindi senza incrociarsi. In via dei Benedettini si potrebbe transitare anche a doppio senso.
Matteo Barbagallo, Palermo

Niente di più ridicolo che l'inversione di marcia in via dei Benedettini. Un altro buon motivo per non far tornare i turisti a San Giovanni degli Eremiti. Sono curioso di sapere chi ha avuto questa brillante idea di rendere così caotica la via dell'Ospedale dei Bambini. Bisogna pure fare attenzione che i pedoni, se per caso mettono per errore un piede in strada dal marciapiede, o in alcuni casi escono dal portone di casa, si vedono subito travolti dalle auto che intanto in quella stradina formano un ammasso deformato e compatto pronto ad metterti sotto! I clacson impazzano, per non parlare delle autoambulanze ferme per un semaforo che non vedono!
Paolo Celle, Palermo

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati