"Non palpeggiò la donna": assolto un magazziniere

A settembre 2009, secondo la ricostruzione dell'accusa che aveva chiesto la condanna a un anno e due mesi, il ragazzo passava con l'auto in via Uditore. Mentre la ragazza attraversava la strada, il ragazzo avrebbe abbassato il finestrino toccandole il sedere. Il Tribunale lo ha ritenuto innocente

PALERMO. Un magazziniere palermitano di 20  anni, L.S., è stato assolto dalla quarta sezione del Tribunale  di Palermo. Il ragazzo era ccusato di aver palpeggiato una donna  di trent'anni. A settembre 2009, secondo la ricostruzione  dell'accusa che ha chiesto la condanna a un anno e due mesi, il  ragazzo passava con l'auto del padre, una Ciqnuecento grigia, in  via Uditore. Mentre la donna attraversava la strada, il ragazzo  avrebbe abbassato il finestrino toccandole il sedere.   La donna ha preso la targa dell'auto e ha denunciato  l'accaduto, riconoscendo poi il ragazzo individuato dalla  polizia. Il Tribunale ha però accolto la tesi dell'avvocato  Anthony De Lisi, secondo il quale il magazziniere si trovava in  un'altra zona per lavoro quel giorno. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati