Scuse ai tifosi, Mangia: "Prestazione pessima"

L'allenatore del Palermo non cerca alibi per la sconfitta contro il Cesena. Sul banco degli imputati tutta la squadra. "Ci sta di perdere, ma non in questo modo"

PALERMO. Non cerca scuse il tecnico del Palermo Devis Mangia. La prima sconfitta in casa, dopo sei vittorie di fila, fa male soprattutto per la cattiva prestazione dei rosanero contro il Cesena. "Abbiamo fatto una partita pessima-  ha ammesso -. Abbiamo avuto un approccio sbagliato, forse l'abbiamo sottovalutata. Ci sta di perdere una partita, ma non in questo modo. Chiedo scusa ai tifosi. Soprattutto abbiamo corso meno di loro e per le nostre caratteristiche questo è grave. Spero che questo ci serva da insegnamento, dobbiamo analizzare la sconfitta con serenità ma anche con attenzione". Il Palermo non è mai sembrato in grado di rientrare in partita. "Dopo l'espulsione di Munoz - ha proseguito - è stato tutto più difficile anche a causa degli infortuni di Balzaretti e Pisano, ma a prescindere da questo dobbiamo ammettere di avere fatto una cattiva gara. Dobbiamo giocare in un altro modo. Con questo spirito è giusto che non arrivi il risultato. Chiedo scusa ai nostri tifosi che ci hanno aiutato fino alla fine e ci hanno applaudito quando siamo usciti dal campo".    Lo scaramantico Daniele Arrigoni, tecnico del Cesena, preferisce non parlare con i giornalisti e allora arriva il presidente Igor Campedelli. "Questo allenatore ha saputo rigenerare la squadra - ha spiegato - La nostra arma in più è Mutu, un giocatore fortissimo tecnicamente, ma deve dare più aiuto alla squadra. E' questo che gli chiede Arrigoni. Per il momento gioca soprattutto da seconda punta, ha bisogno forse di una spalla. Vedremo di muoverci in questo senso". Secondo Campedelli, i rinforzi possono arrivare anche dal recupero degli infortunati. "Questa squadra ha molta qualità - ha detto -, ci manca il nostro capitano Colucci e anche Martinez infortunato. Siamo partiti male e sarà molto difficile tirarsi fuori da questa situazione. Per questo il nostro impegno deve essere doppio".     Soddisfatto anche l'allenatore in seconda, Nicola Cancelli, che ha analizzato la gara dei suoi giocatori d'attacco. "Ghezzal ha fatto un'ottima prova in entrambe le fasi - ha detto -, anche Eder si è sacrificato molto oggi e speriamo che ritrovi al più presto il gol. L'importante è sottolineare l'impegno di tutta la squadra che non solo si è difesa bene ma é riuscita spesso a ripartire".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati