Palermo, un anonimo fa arrestare due corrieri della droga

Grazie alla soffiata la polizia ha potuto catturare Giulio D'Altrui, 39 anni, pregiudicato, e Claudia Grasso, 30 anni, entrambi originari della provincia di Napoli. Trasportavano circa mezzo quintale di hashish

PALERMO. Due "corrieri" della droga che trasportavano circa mezzo quintale di hashish nella loro auto sono stati arrestati oggi a Palermo dalla polizia grazie all'ennesima "soffiata" di un anonimo che ha consentito agli investigatori di mettere a segno negli ultimi mesi una serie di operazioni. Gli arrestati, entrambi originari della provincia di Napoli, sono  Giulio D'Altrui, 39 anni, di Villaricca, pregiudicato, e Claudia Grasso, 30 anni, nata a Mugnano, incensurata. Devono rispondere di detenzione a fini di spaccio di un cospicuo quantitativo di sostanza stupefacente.     L'operazione è scattata in seguito della quarta segnalazione anonima, giunta ieri al centralino della Questura, con la quale una voce maschile dal marcato accento campano, forniva indicazioni precise sull'arrivo nel porto di Palermo di un carico di hashish. La stessa fonte aveva contattato la Questura la prima volta a metà giugno consentendo gli investigatori di arrestare un "corriere" e sequestrare 30 Kg di hashish, e in altre due occasioni, alla fine dello stesso mese, quando grazie alle sue informazioni erano stati fermati altri due trafficanti che trasportavano rispettivamente un chilogrammo di cocaina e sei di hashish. Dopo essersi fatto riconoscere ed aver giustificato i suoi 6 mesi di silenzio con una "vacanza", l'anonimo suggeriva stavolta agli investigatori di prestare attenzione a un'autovettura Ford Focus grigia che sarebbe sbarcata dal traghetto proveniente da Napoli. Gli agenti della sezione "Antidroga" della Squadra Mobile, hanno predisposto una serie di posti di controllo, intercettando all'interno del porto intorno alle 6.45 l'auto segnalata dal confidente. La coppia che era a bordo ha tentato di giustificare l'evidente nervosismo sostenendo di non riuscire a trovare l'uscita per raggiungere l'autostrada, negando perfino di essere appena sbarcata dalla nave proveniente da Napoli. Ma nel corso di una rapida perquisizione gli agenti hanno scoperto all'interno dell'auto due grossi pacchi, contenenti oltre 40 chilogrammi di hashish, per un valore al dettaglio di circa 400 mila euro.    I due "corrieri" sono stati condotti in carcere, a disposizione dell'autorità giudiziarie. Le indagini sono ora orientate verso l'individuazione dei fornitori e dei destinatari della droga sequestrata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati