Palermo, bimbo di 18 mesi picchiato e in overdose: è grave

Il piccolo aveva lividi in tutto il corpo e segni di bruciature. Sottoposto a una serie di analisi è risultato positivo alla cocaina: è in prognosi riservata

PALERMO. Un bambino di un anno e mezzo di Palermo ricoverato nel reparto di rianimazione, in prognosi riservata, all'Ospedale dei Bambini. A portarlo al Pronto soccorso sono stati la madre e il convivente. Il piccolo aveva lividi in tutto il corpo e segni di bruciature. Sottoposto a una serie di analisi è risultato positivo alla cocaina. Il Pm Carlo Marzella, dopo aver interrogato la coppia, ha disposto il fermo della donna, 25 anni, per maltrattamenti aggravati. I due sono anche indagati per cessione di cocaina. «La
situazione generale è instabile», riferiscono i sanitari che lo hanno sottoposto a controlli e analisi e che continuano a monitorare i parametri vitali considerati, al momento, fuori dalla norma.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati