Scommesse clandestine on line con foto del Vaticano

MESSINA. La polizia ha arrestato tredici persone in diverse città italiane con l'accusa di fare parte di un'associazione a delinquere finalizzata alle scommesse clandestine online che utilizzava anche homepage con la Città del Vaticano. La polizia ha anche sequestrato otto società informatiche e numerosi conti postali e bancari. Per dieci degli indagati sono stati disposti gli arresti domiciliari. Secondo l'accusa, l'organizzazione criminale utilizzava siti internet clonati, apparentemente identici a quelli autorizzati dall'Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato, collegati a provider aventi sede all'estero, con lo scopo di effettuare scommesse online e giocate a casinò virtuali. L'attività, estremamente remunerativa, veniva svolta in totale evasione fiscale, realizzando un'ingente truffa ai danni dello Stato. I provider utilizzati hanno sede in Nazioni considerate paradisi fiscali, come Malta e Lussemburgo, con sede sociale prevalentemente in Svizzera e in Gran Bretagna. Tra gli espedienti utilizzati per ingannare i clienti vi era anche quello di utilizzare homepage raffiguranti la Città del Vaticano, cliccando sulle quali si accedeva ad un poker online. Le indagini sono state effettuate utilizzando  sofisticati sistemi investigativi da parte della polizia postale.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati