"Picchia alunni e li insulta": maestra sospesa a Messina

L'insegnante è stata interdetta dall'insegnamento per due mesi. Secondo quanto è emerso, avrebbe minacciato di punire i bambini con una bacchetta chiodata, li avrebbe presi a sberle e li avrebbe apostrofati con epiteti

MESSINA. Una maestra di 62 anni, L.A., che  insegna matematica nella scuola elementare "Luigi Boer" a  Messina, è stata interdetta dall'insegnamento in qualsiasi  scuola pubblica per due mesi. La docente è accusata di avere  insultato e picchiato i propri alunni.      Secondo quanto è emerso, l'insegnante avrebbe minacciato di  punire i bambini con una bacchetta chiodata, li avrebbe presi a  sberle e li avrebbe  apostrofati con epiteti come pecorone,  deficiente, mongolo, handicappato e cretino.    


  Le indagini della polizia sono state avviate dopo le denunce  dei genitori di tre alunni della II elementare. Gli agenti hanno  anche effettuato videoregistrazioni in classe all'insaputa della  maestra. Nelle immagini era evidente il comportamento della  donna, che più volte ha preso a schiaffi, sculacciate e  spintoni i bambini tirando loro anche i capelli e le orecchie.      Gli alunni, che sono stati interrogati con l'ausilio di una  psicologa infantile, hanno descritto i comportamenti  dell'insegnante e la loro paura di andare in classe. I piccoli  hanno rappresentato l'insegnante in alcuni disegni,  descrivendola mentre urlava con i canini di fuori. La docente ha  negato ogni addebito.   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati