Dipendenti in 'nero', denunciati imprenditori nel Siracusano

SIRACUSA. La guardia di finanza ha scoperto 72 lavoratori in nero e denunciato una ventina di imprenditori. E' il primo bilancio di un'operazione in provincia di Siracusa che ha portato ad accertare come oltre il 50 per cento dei lavoratori controllati risultasse in una posizione di irregolarità, tenuto conto che non era stata nemmeno riscontrata la prevista comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro.
Le aree nelle quali il fenomeno assume proporzioni maggiori sono quelle di Augusta, con 16 lavoratori irregolari, e di Pachino, in un territorio a prevalente vocazione agricola, dove i lavoratori in nero scoperti sono risultati 12. I controlli hanno invece evidenziato la minore incidenza del fenomeno nel comprensorio di Priolo e Melilli, cuore di grossi insediamenti industriali.
Per alcune imprese, inoltre, i finanzieri hanno proposto la sospensione dell'attività, dal momento che era stata accertata la presenza di personale che lavorava in nero nella misura pari o superiore al 20 per cento del totale dei 'regolari'.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati