Gela, spari contro l’auto di un pescivendolo

PALERMO. Due colpi di fucile da caccia contro un pescivendolo, Angelo Sanfilippo, di 53 anni, sono stati sparati, la notte scorsa, a Gela, da un killer travisato che ha atteso la vittima in via Minardi, nel rione Sant'Ippolito. Il piombo ha raggiunto la parte posteriore dell'automobile, una Fiat Panda, con la quale Sanfilippo, come é solito fare, a mezzanotte si stava recando a Catania per il mercato del pesce. Quando ha sentito gli spari che hanno sfondato i vetri della parte posteriore dell'auto, ha accelerato, proseguendo la corsa per mettersi in salvo, fino a raggiungere la caserma dei carabinieri, in via Venezia, dove l'uomo - che è rimasto illeso - ha denunciato l'accaduto. Sul luogo dell'agguato, i militari hanno trovato un bossolo. Le indagini continuano con l'ipotesi di reato di tentato omicidio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati