Trapani, Grande Migliore: martedì riprende lo sciopero

I 71 lavoratori incroceranno le braccia contro la decisione assunta dalla direzione aziendale di sospendere l'accordo sottoscritto con le Organizzazioni sindacali per il pagamento delle retribuzioni e per il piano di rientro dal debito nei confronti dei lavoratori

TRAPANI. Riprende lo stato di agitazione dei 71 lavoratori del punto vendita Grande Migliore di Trapani che martedì 29 novembre sciopereranno, per l'intera giornata, contro la decisione assunta dalla direzione aziendale di sospendere l'accordo sottoscritto con le Organizzazioni sindacali per il pagamento delle retribuzioni e per il piano di rientro dal debito nei confronti dei lavoratori. A rendere nota la ripresa della protesta è la Filcams Cgil di Trapani che, insieme alla Fisascat Cisl, alla Uiltucs Uil e all'Ugl Commercio ha tenuto, ieri, un'assemblea dei lavoratori. Dopo aver fatto il punto sulla vertenza, è stata programmata una giornata di sciopero per martedì prossimo a cui seguiranno, nel caso in cui non dovessero giungere risposte concrete da parte dell'azienda, altri due giorni di sciopero fissati per mercoledì 30 novembre e venerdì 2 dicembre.     Alla base della protesta la sospensione dell'accordo, sottoscritto dall'amministratore delegato del gruppo Grande Migliore con le organizzazioni sindacali a seguito dello sciopero di quattro ore messo in atto dai lavoratori lo scorso 14 ottobre, che prevedeva, attraverso gli incassi giornalieri, il pagamento delle retribuzioni correnti, a partire dal mese di settembre, e un piano di rientro dal debito per il pagamento degli stipendi arretrati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati