Pizzo a Ficarazzi, due arresti

In manette sono finiti Giovanni Faija, 35 anni, e Michele Cirrincione, di 44. L'accusa è di aver tentato di estorcere del denaro a un imprenditore edile

PALERMO. La polizia ha arrestato a Palermo due persone, Giovanni Faija, 35 anni, e Michele Cirrincione, di 44, per tentativo di estorsione, aggravato dalle modalità mafiose, nei confronti di un imprenditore edile di Ficarazzi (PA).
Negli incontri con l'imprenditore, documentati dagli investigatori, i due avevano chiesto alla vittima l'iniziale pagamento di 15 mila euro, prima tranche di una cifra ben più grossa. Mentre Faija incontrava l'imprenditore, il suo complice "bonificava" la zona degli incontri per non trovarsi davanti alle forze dell'ordine. Ieri, gli agenti avevano arrestato Giuseppe Cardovino, 20 anni, che aveva cercato di estorcere denaro a una ditta edile (il cui titolare si era rivolto alla polizia) accreditandosi come 'esattore' della famiglia mafiosa di Resuttana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati