Fiat, Termini: accordo tra sindacati e governo: in 640 verso la pensione

Raggiunta l'intesa nel pomeriggio. I dipendenti che andranno in mobilità percepiranno un incentivo medio di 22.850 euro

ROMA. E' stata raggiunta l'intesa tra Governo, Fiat e sindacati sullo stabilimento di Termini Imerese. Lo fa sapere il Ministero dello Sviluppo Economico. Son 640 i dipendenti di Termini Imerese che andranno in mobilità verso la pensione. Lo fanno sapere i sindacati spiegando che l'accordo prevede un incentivo complessivo alla mobilità medio di 22.850 euro più l'indennità per il mancato preavviso e il premio fedeltà. Hanno firmato l'accordo tutti i sindacati, anche la Fiom. "Finalmente abbiamo raggiunto un importante punto di intesa sulla mobilità, che sarà pari al 70% di quanto era stato richiesto, ovvero di quello che tradizionalmente Fiat ha dato ai lavoratori". Lo ha detto il segretario nazionale della Fim, Bruno  Vitali, al termine dell'incontro che si è tenuto al Ministero dello Sviluppo Economico su Termini Imerese. La Fiat avrebbe messo a disposizione "circa 21 milioni di euro" come costo complessivo diretto a "incentivi, premio di fedeltà, mancato preavviso e tombale", ha Bruno Vitali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati