Mafia, sequestrati beni a un imprenditore palermitano

Nel mirino della Dia un patrimonio da 1,5 milioni di Domnenico D’Amico, 61 anni, già condannato. Sigilli anche a un’azienda e terreni

PALERMO. La Direzione investigativa antimafia di Palermo ha sequestrato beni per 1,5 milioni riconducibili all'imprenditore palermitano Domenico D'Amico, 61 anni, già condannato per associazione mafiosa con sentenza definitiva. Il provvedimento ha colpito, tra l'altro, i beni di un'azienda che opera nel settore degli appalti a Palermo, nonché terreni, immobili, rapporti bancari e altro.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati